Cos'è un Radiante

img
Il Radiante

Caratteristiche Generali

Il sistema a pannelli radianti, rispetto agli altri terminali d’impianto presenta elevate superfici di scambio termico e permette, così, di scambiare calore con l’ambiente mediante differenze di temperatura anche modeste. La realizzazione di tali elevate superfici avviene sfruttando il pavimento dell’ambiente o il soffitto, oppure più raramente, le pareti perimetrali. La tipologia forse più conosciuta è quella che avviene conglobando nel pavimento, nel soffitto o nelle pareti una serie di tubazioni percorse da acqua, che, variamente disposte, vanno a formare una serpentina o una griglia. Per l’applicazione a soffitto sono anche disponibili varie tipologie di pannelli metallici i quali possono venire annegati nel soffitto o più usualmente, sospesi; offrono la interessante possibilità di servire da controsoffitto per le canalizzazioni di altri impianti (per es. canali d’aria) e, se opportunamente realizzati, di assumere le funzioni di pannelli assorbenti acustici.

Le innovazioni tecnologiche di successo nascono quasi sempre dalla necessità di mutare delle condizioni preesistenti di cui non si è soddisfatti. 
Riferendoci all’impiantistica di benessere, di buone ragioni per non essere soddisfatti ve ne sono molte:
Comfort inferiore alle attese;
Elevati costi di gestione;
Ingombri dei volumi utilizzabili;
Porzioni di locali non utilizzabili a causa dei getti d’aria del condizionamento;
Pareti sporche per il trascinamento del pulviscolo da parte dei radiatori;
Non reversibilità degli impianti tra riscaldamento e raffrescamento;
Scarsa adattabilità alle fonti di energia alternativa.

La presente memoria si propone di trattare due tipi di impianti per il raffrescamento:
I pavimenti radianti utilizzati vantaggiosamente anche per il raffrescamento;
I soffitti raffrescanti oggi sempre più apprezzati per il condizionamento e di conveniente utilizzo anche per il riscaldamento.

Perchè scegliere un Radiante

Poiché il corpo umano è in grado di scambiare fino al 50% del proprio calore per irraggiamento, è ovvio che il miglior veicolo per lo scambio termico corporeo siano i sistemi radianti, sia per il caldo che per il freddo. Il denominatore comune del sistema, a pavimento, a soffitto e a parete, è lo scambio termico del corpo umano con un’ampia superficie tiepida in inverno e fresca in estate, garantendo le condizioni più confortevoli. Il raffrescamento radiante è stato molte volte bloccato nel suo sviluppo dalla mancanza di sistemi adatti a prevenire le condizioni di rugiada. Il superamento di questo ostacolo mediante moderni strumenti elettronici ha aperto da qualche anno la via per realizzazioni alla portata di qualunque portafoglio. I due obiettivi che si raggiungono con il raffrescamento radiante sono: Il benessere; La convenienza.